en it

CODEX LEVEL

Cookie Policy

Contatti:

Webmaster

REGOLAMENTO

La DaVinci Corp. (DVC) è una organizzazione di piloti indipendeti che hanno coscientemente e volontariamente deciso di riunirsi con lo scopo di perseguire obiettivi comuni a lungo termine.

La DVC richiede ai suoi membri ed ai suoi alleati di rispettare il seguente regolamento.

I CMDRs della community Italiana sono i benvenuti nei territori DVC a patto di rispettare l'unica vera "regola":

NON ANDARE IN CONTRASTO CON GLI OBIETTIVI DVC.

A tal fine, un post riepilogo di obiettivi e di orientamenti, sarà reso sempre pubblico e visibile nell'area pubblica.

Qualora cmdr italiani non dvc volessero perseguire seppur unatantum gli obiettivi DVC ( fare merits assieme, CZ etc ) nessuno lo vieta a loro, semplicemente questo non comporterà occasioni di carriera in DVC, wing miste sono ovviamente ben accette. In caso di inziative belliche, va precisato che i DVC non potranno ingaggiare in contrasto con la linea diplomatica della DVC stessa. In caso di ritorsione a seguito aggressione di altre comunità verso un comandante non DVC, qualora la linea diplomatica DVC non lo consenta, la corporazione non potrà dare supporto militare al libero pilota. Ovviamente in caso di aggressioni indipendenti e disparate, saremo in prima linea per offrire una bella mitragliata a chi tocca un giocatore amico della DVC.

Si specifica che La DaVinci attualemente è in stato di NEUTRALITA' con l'altra community italiana Elite Dangerous italiani Community. I giocatori non DVC hanno campo libero ovviamente, a patto di non tirare la DVC in mezzo ne spacciarsi per tali. Ai membri DVC è fatto divieto assoluto di attaccare la EDIC, e nel caso si trovino nel mezzo di uno scontro tra non DVC e la EDIC si fa ESPLICITA richiesta di disimpegnare ed abbandonare la zona. Violazioni ovviamente porteranno a richiamo formale e se reiterate all'espulsione.

La DVC è una corporazione, che richiede ai suoi membri un minimo di partecipazione e collaborazione.
La DVC non obbliga nessuno dei membri a partecipare agli obiettivi, alle CG od alle varie operazioni.
Se si SCEGLIE di partecipare, si richiede allora di rispettare le regole di ingaggio e le direttive dell'ammiragliato (ovviamente non vogliamo burattini! Siete sempre liberi di contattare un ufficiale superiore per chiedere spiegazioni, porre domande, offrire idee e suggerimenti).

Impegni di vita reale hanno sempre la priorità.
Nessuno vi obbliga a prendervi impegni superiori alla vostra disponibilità di tempo.
Lavoro, mogli, figli... Sono e saranno sempre al primo posto.
Se durante il gioco, anche in wing, avete necessità di scollegarvi in fretta per motivi di Real Life, nessuno ve ne farà una colpa.
Se avete organizzato una serata con i vostri amici CMDR, vi chiediamo solo se possibile di avvertirli in modo che possano magari far partecipare un altro CMDR. Troverete sempre qualcuno con cui volare!

In game chiediamo ai membri DVC di rapportarsi agli altri giocatori (italiani e non) che non sono apertamente ostili in modo cauto ma senza risultare aggressivi senza motivazione. Contattateli, identificatevi, chiedete chi sono e perché sono nel nostro spazio. A quel punto potrete effettuare una valutazione sul da farsi. In caso di dubbio, contattate un ufficiale superiore od un membro DVC più esperto.

Il regolamento esteso lo trovate qui

 

REGOLAMENTO CONSIGLIO

- Il Consiglio è formato da una quantità mai definita di membri, i quali dovranno essere disponibili ad attività extra del gioco (per lo più forum / sito / discord)
- Chiunque all’interno del consiglio ha poteri di moderatore nel forum DVC.
- Chiunque all’interno del consiglio ha diritto di voto.
- Solo i consiglieri possono astenersi dal voto comunicandolo, tutti gli altri sono obbligati a partecipare alle votazioni.
- L’entrata nel consiglio di un membro può avvenire solo se questo ha raggiunto almeno il grado di Tenente (50 DMP).
- Il membro non potrà farne diretta richiesta e solo il consiglio contatterà in via privata chi riterrà opportuno.
- Chiunque del consiglio potrà promuovere un candidato, il quale dovrà essere votato positivamente a maggioranza.
- Il consiglio comunicherà sempre all’intera corporazione l’entrata o l’uscita di un membro del consiglio.
- Chiunque sarà sempre libero di lasciare il consiglio di sua spontanea volontà, possibilmente comunicandolo in anticipo.
- Chiunque potrà avanzare proposta di sfiducia verso un consigliere, che andrà votata in consiglio secondo le regole stabilite dal regolamento esteso.
- Chiunque del consiglio può proporre l’espulsione di un membro della DVC
- L’espulsione di un membro della DVC verrà in ultima battuta decisa dall'ammiraglio in capo FRIGNA THE HUTT.